DATA:

7 Agosto 2018

Astrocast e D-Orbit annunciano un accordo per il lancio e il rilascio di dieci nanosatelliti Astrocast grazie a DPOD Launch Service. L’accordo, firmato oggi da rappresentanti delle rispettive compagnie alla SmallSat Conference a Logan, Utah, prevede il lancio dei nanosatelliti Astrocast a bordo di un razzo Arian VEGA o Vega C dallo spazioporto di Kourou nella Guiana Francese tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020. VEGA C, l’ultima generazione di lanciatori, è un veicolo realizzato da AVIO SpA nella loro sede di Colleferro.

“Astrocast è onorata di collaborare con D-Orbit per assicurarsi un posto in un veicolo così affidabile per il lancio del nostro terzo lotto di satelliti”, ha dichiarato Fabien Jordan, fondatore e amministratore delegato di Astrocast. “Questa missione, il secondo lancio di satelliti capaci di generare entrate, è una pietra miliare per Astrocast”.

“Essere stati scelti da Astrocast per una missione così importante è un privilegio per D- Orbit”, ha dichiarato Renato Panesi, direttore commerciale di D-Orbit. “I nostri servizi di lancio InOrbit NOW sono ideali per il mercato dei piccoli satelliti perché forniscono prestazioni elevate, rilascio garantito, e un costo accessibile”.

Questo lotto di dieci nanosatelliti costituisce un piano orbitale di un network composto di ottanta satelliti. La costellazione comprenderà otto piani orbitali, ciascuna formata da otto veicoli attivi e due di riserva. Questo network da sessantaquattro satelliti posizionati in orbita eliocentrica fornirà servizi a basso costo per Internet of Things (Io) e machine to machine services per il 90% della superficie terrestre non coperta da rete cellulare. La costellazione Astrocast ha il potenziale di rivoluzionare diversi settori, migliorando l’efficienza e il costo dell’industria marittima, petrolifera, mineraria, fornitura, logistica, automobilistica, servizi di pubblica utilità, e molto altro.

In seguito al lancio del satellite dimostrativo di Astrocast nel 2018, la missione InOrbit NOW rilascerà in orbita il terzo lotto di satelliti, raggiungendo, in caso di successo, dodici veicoli operativi.

Durante la missione, i dieci nanosatelliti viaggeranno all’interno del dispenser D-POD, progettato da D-Orbit in modo da evitare vibrazioni e accelerazioni improvvise durante il lancio. L’altitudine di lavoro per la missione Astrocast è compresa tra il 450 e i 600 km, in orbita eliosincrona.

L’accordo di lancio è stato firmato il 7 Agosto da Renato Panesi, direttore commerciale di D-Orbit, e Fabien Jordan, amministratore delegato di Astrocast, nello stand D-Orbit presso la SmallSat Conference alla presenza di Kjell Karlsen, direttore finanziario di Astrocast.

Articoli correlati

L’aumento di capitale è stato sottoscritto dagli investitori della community della piattaforma Doorway, dai membri di IAG e dal Club degli Investitori. La startup mira allo sviluppo dei suoi progetti […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori sostiene la proposta di don Luca Peyron, Direttore della Pastorale universitaria e coordinatore del servizio per l’Apostolato Digitale dell’Arcidiocesi di Torino per ospitare il centro di […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori completa il suo primo investimento negli USA, secondo investimento estero in meno di 12 mesi Evergreen produrrà radiofarmaci teragnostici avviando la produzione in uno stabilimento nel […]

Continua a leggere

Business Angels Europe, una delle principali associazioni di business angel in Europa, intervista Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori. Durante l’intervista, Giancarlo ha parlato della nascita del Club, della principali strategie […]

Continua a leggere