DATA:

24 Gennaio 2018

[:it]Un altro brevetto per il grafene di Directa Plus, concesso dal Patent Office statunitense per un nuovo prodotto a base di grafene dalle proprietà antifiamma, ideale per applicazioni nel settore tessile.

“Flame retardant composition comprising graphene nanoplatelets”, questo il titolo del brevettato che  conferma le proprietà antifiamma del grafene. Usato come additivo, il grafene conferisce infatti al prodotto finale questa proprietà, solitamente ottenuta con additivi o trattamenti che possono essere tossici.

La portata innovativa sta proprio qui: Directa Plus garantisce, attraverso nove diverse certificazioni, la non-tossicità e non cito-tossicità del proprio grafene, oltre che la tollerabilità dermatologica e l’ipoallergenicità dei tessuti trattati con il proprio grafene.

“Da sempre la salute e la sicurezza di chi utilizza prodotti con il nostro grafene è un valore chiave per Directa Plus. – commenta Giulio Cesareo, fondatore e CEO di Directa Plus – Abbiamo sviluppato fin dall’inizio un processo produttivo chemical-free e siamo gli unici produttori ad aver fatto certificare la sicurezza del nostro grafene, e per garantirla anche agli utilizzatori abbiamo conseguito anche le certificazioni di dermatologicamente testato e ipoallergenico per i tessuti con grafene. Il nostro  obiettivo ora è quello di attivare convergenze tecnologiche con il mondo del tessile per abilitare opportunità che fino ad ora non erano state  possibili ”.

Il nuovo brevetto, il sedicesimo per Graphene Plus (con altri sedici in attesa di conferma), apre ulteriori possibilità di utilizzo del grafene di Directa Plus nel settore tessile: “Il nostro grafene viene già impiegato nello sportswear e nel workwear per le sue proprietà di conducibilità termica, che permettono all’utilizzatore di raggiungere un comfort termico elevato; altre applicazioni che ne sfruttano la conducibilità elettrica sono in fase di studio. La possibilità di conferire anche proprietà antifiamma apre ulteriori possibilità nel tessile tecnico e nell’arredamento: spesso le divise e altro abbigliamento da lavoro devono per legge avere proprietà antifiamma, che fino ad oggi erano state ottenute con trattamenti chimici poco sostenibili. Il grafene permetterà di ottenerle in modo non solo performante, ma anche più sicuro per la salute e per l’ambiente”, conclude Cesareo.[:]

Articoli correlati

L’aumento di capitale è stato sottoscritto dagli investitori della community della piattaforma Doorway, dai membri di IAG e dal Club degli Investitori. La startup mira allo sviluppo dei suoi progetti […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori sostiene la proposta di don Luca Peyron, Direttore della Pastorale universitaria e coordinatore del servizio per l’Apostolato Digitale dell’Arcidiocesi di Torino per ospitare il centro di […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori completa il suo primo investimento negli USA, secondo investimento estero in meno di 12 mesi Evergreen produrrà radiofarmaci teragnostici avviando la produzione in uno stabilimento nel […]

Continua a leggere

Business Angels Europe, una delle principali associazioni di business angel in Europa, intervista Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori. Durante l’intervista, Giancarlo ha parlato della nascita del Club, della principali strategie […]

Continua a leggere