DATA:

10 Gennaio 2017

[:it]Articolo tratto da economyup.it

Sono Lanieri e D-Orbit le startup selezionate per entrare a far parte del network internazionale di scaleup supportate da Endeavor Italia. La scelta è ricaduta sui fondatori delle due società durante l’International Selection Panel di Palo Alto, un programma di scouting che coinvolge numerosi attori della rete di Endeavor (network internazionale di imprenditori e venture capitalist).

«In Endeavor abbiamo trovato un network di imprenditori molto competenti e che credono nel concetto del ‘give back’ tipicamente americano – racconta a Startupbusiness Simone Maggi, co-fondatore di Lanieri.com – . Riteniamo che sia importantissimo per la fase in cui si trova Lanieri ora, ovvero quella di scaleup. Abbiamo ricevuto tantissimi feedback sia a livello di business sia di prodotto. In particolare, tutti i panelist ci hanno confermato quanto il mercato americano possa essere particolarmente reattivo al nostro modello di business e al nostro prodotto».

Lanieri è una startup italiana – nata dall’idea di Simone Maggi e Riccardo Schiavotto – che vende online abbigliamento su misura da uomo rigorosamente Made In Italy.

D-Orbit è una società operante nel settore spaziale – fondata da Luca Rossettini Renato Panesi– attiva nello sviluppo di sistemi di decommissioning di satelliti (ossia sistemi responsabili della rimozione sicura e controllata dei satelliti al termine della vita operativa).

[:]

Articoli correlati

Inizia un nuovo capitolo per la startup che consente di tenersi in forma sempre e ovunque     Roma, 11 gennaio 2021 – Fitprime, piattaforma digitale dedicata al mondo del […]

Continua a leggere

Torino, 30 ottobre 2020 – Si è svolta ieri, in diretta streaming da Torino, la finale del Premio Business Angel dell’Anno 2020, evento organizzato dal Club degli Investitori – uno […]

Continua a leggere

L’aumento di capitale è stato sottoscritto dagli investitori della community della piattaforma Doorway, dai membri di IAG e dal Club degli Investitori. La startup mira allo sviluppo dei suoi progetti […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori sostiene la proposta di don Luca Peyron, Direttore della Pastorale universitaria e coordinatore del servizio per l’Apostolato Digitale dell’Arcidiocesi di Torino per ospitare il centro di […]

Continua a leggere