DATA:

4 Marzo 2016

[:it]D-Orbit, azienda nel portfolio del Club degli investitori, è tra le cinque società che sono andate dal notaio per formalizzare il passaggio a B Corporation.

Come spiega Ezechieli, co-fondatore di Nativa e partner per l’Italia di B Lab, “le Benefit Corporation sono aziende for profit a tutti gli effetti e non hanno vincoli sulla redistribuzione degli utili e dei dividendi. Per cui sceglieranno di diventare Benefit Corporation quelle aziende che vogliono condurre un business misurando a 360 gradi tutti gli impatti ambientali e sociali, con l’intenzione di creare valore condiviso».

Clicca qui per le leggere l’articolo di Alessia Maccaferri per Il Sole 24 Ore.[:]

Articoli correlati

L’aumento di capitale è stato sottoscritto dagli investitori della community della piattaforma Doorway, dai membri di IAG e dal Club degli Investitori. La startup mira allo sviluppo dei suoi progetti […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori sostiene la proposta di don Luca Peyron, Direttore della Pastorale universitaria e coordinatore del servizio per l’Apostolato Digitale dell’Arcidiocesi di Torino per ospitare il centro di […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori completa il suo primo investimento negli USA, secondo investimento estero in meno di 12 mesi Evergreen produrrà radiofarmaci teragnostici avviando la produzione in uno stabilimento nel […]

Continua a leggere

Business Angels Europe, una delle principali associazioni di business angel in Europa, intervista Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori. Durante l’intervista, Giancarlo ha parlato della nascita del Club, della principali strategie […]

Continua a leggere