DATA:

23 Aprile 2018

[:it]Directa Plus, l’azienda italiana produttrice di grafene quotata all’AIM di Londra, ha siglato una collaborazione strategica con Marangoni, leader mondiale nell’industria della ricostruzione dei pneumatici e nello sviluppo di tecnologie e macchinari per la produzione di pneumatici nuovi e ricostruiti. Secondo i termini di tale accordo, Directa Plus e Marangoni lavoreranno insieme allo sviluppo di una versione ad hoc di Graphene Plus per migliorare la prestazione delle mescole Marangoni utilizzate per la ricostruzione dei pneumatici per autocarri e bus.

Si prevede che l’incorporazione di G+ migliorerà le prestazioni dei pneumatici ricostruiti, e dei materiali per la ricostruzione, incidendo su una maggiore aderenza, resistenza all’usura e efficienza energetica. Allo scopo specifico della ricostruzione, ciò presenta la potenzialità di estendere la vita utile del pneumatico, assicurando in tal modo l’uso efficiente delle risorse e riducendo gli sprechi.

L’accordo è basato su una visione condivisa che combina l’innovazione scientifica con la tecnologia di punta nel settore del pneumatico. Il ruolo di Marangoni nell’industria della ricostruzione rappresenta la transizione dall’economia lineare all’economia circolare, per un modello più efficiente di utilizzo delle risorse del pianeta. Il processo industriale brevettato di Directa non prevede in alcun modo l’utilizzo di additivi chimici.

Giulio Cesareo, Amministratore Delegato di Directa Plus, sottolinea: “L’approccio Marangoni alla ricostruzione dei pneumatici è pienamente allineato al nostro principio fondante di utilizzare la tecnologia per promuovere la sostenibilità ambientale. Questa è la ragione per cui siamo felici di dimostrare come i benefici positivi di G+ possono migliorare ulteriormente le mescole Marangoni per la ricostruzione di pneumatici. Il nostro team ha già un’esperienza di successo nell’adattamento e nello sviluppo su misura del G+ per il miglioramento di pneumatici disponibili sul mercato. Lavorare con Marangoni ci permetterà di trasferire al mercato le ultime idee che abbiamo sviluppato per le applicazioni dei pneumatici e favorire di conseguenza la riduzione dell’impatto ambientale dovuto allo smaltimento dei pneumatici nel mondo”.

Dino Maggioni, Amministratore Delegato di Marangoni dichiara: “La collaborazione con Directa Plus ha lo scopo di dare una svolta qualitativa alle prestazioni delle nostre soluzioni per la ricostruzione perfezionando l’uso del grafene. Dopo aver esplorato in modo approfondito i fornitori di tecnologia esistenti, abbiamo trovato un allineamento perfetto con Directa Plus. Crediamo fermamente che unendo le forze potremo abbreviare i tempi di commercializzazione, fornendo prodotti che abbiano una durata superiore e una bassa resistenza al rotolamento superando la nostra tabella di marcia per la sostenibilità ambientale.”

I prodotti a base di grafene Directa Plus sono naturali, privi di sostanze chimiche, realizzati in modo sostenibile secondo le richieste specifiche del cliente per applicazioni commerciali quali tessuti intelligenti, pneumatici, materiali compositi e soluzioni ambientali. Incorporando le mescole uniche di grafene Directa Plus, identificate dal marchio G+, i suoi clienti possono potenziare la prestazione dei loro prodotti finali senza aumentarne il costo in modo significativo.

 [:]

Articoli correlati

Oggi il Presidente del Club degli Investitori è stato intervistato da Alma Grandin per la rubrica di approfondimento che il TG1 online dedica alle startup e al mondo del lavoro. Ha parlato del Club, delle startup in portfolio, delle partnership del network e dell’Italian Tech Week.

Continua a leggere

Il Presidente del Club degli Investitori sarà in diretta sul sito web del TG1 (http://www.tg1.rai.it/), alle ore 14.10, intervistato dalla giornalista Alma Grandin.

Continua a leggere

Nuova partnership per la società nel portfolio del Club degli Investitori.

Continua a leggere

La società fintech nel portfolio del Club degli Investitori lancia una campagna ha l’obiettivo di sostenere lo sviluppo entro l’inizio dell’anno scolastico 2019 di ScuolaPay.

Continua a leggere