DATA:

6 Maggio 2016

[:it]Directa Plus, azienda produttrice e distributrice di prodotti a base grafene destinati a mercati consumer e industriali, presente nel portfolio del Club degli Investitori, è pronta a quotarsi in Borsa. L’azienda ha annunciato la richiesta di ammissione a quotarsi sull’AIM, mercato della Borsa di Londra. La supporteranno nella procedura di ammissione Cantor Fitzgerald Europe, nel ruolo di broker, mentre Hamilton Venture, nella persona del suo CEO Gustavo Perrotta l’ha seguita quale advisor finanziario.

Directa Plus ha sviluppato un processo produttivo scalabile e brevettato per produrre e fornire materiali a base grafene ingegnerizzati di elevata qualità, commercializzati con il brand ‘Graphene Plus’ (G+), utilizzabili in molteplici settori. Attualmente i prodotti a base grafene di Directa sono già stati impiegati in diverse applicazioni commerciali: smart textiles, elastomeri, materiali compositi e nel settore ambientale.

I clienti che ad oggi hanno utilizzato la tecnologia di Directa Plus nei loro prodotti includono Vittoria, che ha prodotto gomme e ruote da bicicletta ad elevate performance, e Colmar, che ha realizzato una gamma di abbigliamento sportivo e le attuali tute da gara della nazionale francese di sci.

Fondata nel 2005, Directa Plus ha sede nel Parco Scientifico e Tecnologico ComoNExT a Lomazzo (Co). I suoi prodotti vengono realizzati con un processo produttivo completamente chemical-free, utilizzando una tecnologia brevettata ad alta temperatura chiamata “super-espansione al plasma”; l’impianto di Lomazzo ha una capacità produttiva di 30 tonnellate annue di grafene.

Giulio Cesareo, fondatore e CEO di Directa Plus, commenta: “Le proprietà del grafene sono sempre più riconoscute, e di conseguenza sta crescendo anche il numero di mercati di applicazione potenziali. Abbiamo superato un’importante barriera alla commercializzazione, riuscendo a produrre prodotti a base grafene di alta qualità, che rispondono alle necessità del mercato e su larga scala, a costi contenuti. Ora siamo focalizzati sulla soddisfazione di una domanda crescente da parte di clienti potenziali nei nostri settori di riferimento, e sulla creazione di partnership con questi per creare nuovi prodotti con proprietà e caratteristiche significativamente migliori di quelli attualmente in commercio. Crediamo nel potenziale di Directa Plus e crediamo sia ben posizionata per cogliere la significativa opportunità commerciale che siamo convinti esista per i nostri prodotti a base grafene”.

Il board di Directa Plus è convinto che l’elevata capacità produttiva e il peculiare processo produttivo dell’azienda le consentiranno di diventare un player significativo nel mercato del grafene. La quotazione, in questo senso, potrà supportare la sua strategia di crescita e permetterle di capitalizzare le opportunità commerciali che l’azienda sta attualmente esplorando con i partner esistenti e potenziali.

I ricavi netti verranno principalmente utilizzati per supportare l’attuale sviluppo delle applicazioni di G+ verso clienti esistenti e potenziali, per incrementare la capacità produttiva e i volumi, per ripagare alcuni dei prestiti convertibili dell’azienda e per fini generali di capitale circolante. Inoltre, la quotazione permetterà anche di migliorare la visibilità dell’azienda.

Il board di Directa Plus UK è costituito da Sir Peter Middleton (Non-Executive Chairman), che è stato Group Chairman di Barclays Bank e vanta quasi 30 anni di esperienza presso il Ministero delle Finanze britannico, di cui quasi un decennio nel ruolo primario di Permanent Secretary;  Giulio Cesareo (Chief Executive Officer), Marco Ferrari (Chief Financial Officer) e David Gann (Vice President dell’Imperial College di Londra, considerato tra i più grandi esperti di innovazione tecnologica ), Neil Warner, Luca Lodi-Rizzini, Elizabeth Robinson, tutti con il ruolo di Non-Executive Director.[:]

Articoli correlati

L’operazione è uno dei maggiori round di #venturecapital ad oggi in #Italia.

Continua a leggere

Un’opportunità per favorire l’espansione dell’azienda nel portfolio del Club degli Investitori verso il mercato statunitense.

Continua a leggere

L’Agenzia spaziale europea (ESA) ha assegnato alla società nel portfolio del Club un contratto GSTP (General Support Technology Program) per lo “sviluppo di un distributore di CubeSat in orbita”.

Continua a leggere

La piattaforma di video content creation potrà rafforzare il team, continuare lo sviluppo tech e puntare a nuovi mercati.

Continua a leggere