DATA:

19 April 2016

[:it]Venerdì 15 aprile, presso la sede di UniManagement di Torino, è stato presentato il lavoro realizzato dagli attori torinesi per potenziare l’ecosistema locale per la creazione d’impresa.

Il progetto, coordinato da Torino Strategica, con il supporto della Fondazione Human Plus, prende il nome di TORINO STARTUP. Nei sei mesi di lavoro è stato analizzato il sistema locale per la creazione d’impresa, sono stati raccolti i desiderata di chi si presta a cominciare un’attività nuova o di chi l’ha appena avviata, ma soprattutto sono state elaborate alcune raccomandazioni utili a potenziare l’ecosistema locale per la creazione d’impresa.

Sei le proposte presentate dal Gruppo di Progetto, di cui ha fatto parte il Club degli Investitori: 

Proposta 1
Un ecosistema coeso al suo interno per favorire maggiore integrazione e scambio fra gli attori, attraverso la creazione di un Tavolo di coordinamento permanente da affidare ad un soggetto facilitatore che garantisca l’attività, e per promuovere il confronto internazionale e l’analisi delle attività svolte.

Proposta 2
Un ecosistema aperto e attrattivo per connettere l’ecosistema al circuito nazionale e internazionale delle startup, attraverso una strategia di comunicazione e marketing specifica, l’organizzazione e l’ospitalità di eventi internazionali di rilievo su questi temi; e per attrarre startup, tramite un welcome desk unico e dedicato.

Proposta 3
Un ecosistema integrato con le aziende locali per aumentare i capitali a disposizione delle neo-imprese e accrescere il numero di startup originate da spin-off aziendali attraverso attività di promozione e matching fra neo-imprese e aziendee tra atenei e imprese per la creazione di spin-off aziendali.

Proposta 4
Un ecosistema attento al capitale umano per aumentare il numero, la qualità professionale e il ruolo sociale dei neo-imprenditori attraverso programmi di imprenditorialità nelle Scuole Superiori e nelle Università, professionalizzazione basata sui mentor d’impresa e attività di formazionefinanziata anche per il target neo-imprese.

Proposta 5
Un ecosistema efficace nel business support per favorire il consolidamento delle neo-imprese, tramite servizi mirati per crescere sui mercati e sviluppare l’organizzazione e sviluppo di public procurement a favore delle neo-imprese.

Proposta 6 (presentata da Giancarlo Rocchietti del CdI e da Corrado Ferretti di PerMicro)
Un ecosistema flessibile sul piano finanziario per differenziare e rendere più flessibili le forme di finanziamento e credito alle neo-imprese attraverso la diffusione di buone pratiche creditizie, il consolidamento di acceleratori locali e reti di business angels, e modelli innovativi di sostegno pubblico alle neo-imprese.

Clicca qui per leggere l’intero documento.[:]

Articoli correlati

Torino, 30 ottobre 2020 – Si è svolta ieri, in diretta streaming da Torino, la finale del Premio Business Angel dell’Anno 2020, evento organizzato dal Club degli Investitori – uno […]

Continua a leggere

L’aumento di capitale è stato sottoscritto dagli investitori della community della piattaforma Doorway, dai membri di IAG e dal Club degli Investitori. La startup mira allo sviluppo dei suoi progetti […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori sostiene la proposta di don Luca Peyron, Direttore della Pastorale universitaria e coordinatore del servizio per l’Apostolato Digitale dell’Arcidiocesi di Torino per ospitare il centro di […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori completa il suo primo investimento negli USA, secondo investimento estero in meno di 12 mesi Evergreen produrrà radiofarmaci teragnostici avviando la produzione in uno stabilimento nel […]

Continua a leggere