DATA:

21 December 2016

[:it]

A dicembre 2016 WaterView ha siglato con la National University of Singapore, rappresentata dal prof. Vladan Babovic del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, un accordo per testare la propria tecnologia presso una stazione meteorologica all’interno del campus dell’università stessa.
Il test ha lo scopo di valutare la risposta della tecnologia sviluppata da WaterView in condizioni climatiche estremamente differenti da quelle europee, caratterizzate da precipitazioni tropicali a regime monsonico. Per l’occasione si è inoltre deciso di acquisire le immagini di pioggia attraverso uno smartphone invece che con una telecamera di video sorveglianza, primo passo in vista dell’adattamento della nostra tecnologia di image processing per acquisizioni da piattaforma mobile.
All’equipe del prof. Babovic verranno fornite serie pluviometriche elaborate processando sui nostri server in cloud le immagini scattate a Singapore, che verranno da loro poste a confronto con le misure rilevate dalla strumentazione tradizionale di cui è dotata la stazione meteorologica di NUS. Il periodo di test condotto in collaborazione con il prof. Babovic, accademico e imprenditore nel campo dell’idrologia tra i più stimati a livello internazionale, consentirà inoltre di presentare la nostra tecnologia a istituzioni e organizzazioni che gestiscono le emergenze meteorologiche e le piene, in un’area geografica che spazia dal Medio fino all’Estremo Oriente.

[:]

Articoli correlati

Un’opportunità per favorire l’espansione dell’azienda nel portfolio del Club degli Investitori verso il mercato statunitense.

Continua a leggere

L’Agenzia spaziale europea (ESA) ha assegnato alla società nel portfolio del Club un contratto GSTP (General Support Technology Program) per lo “sviluppo di un distributore di CubeSat in orbita”.

Continua a leggere

La piattaforma di video content creation potrà rafforzare il team, continuare lo sviluppo tech e puntare a nuovi mercati.

Continua a leggere

Il co-fondatore di Genenta, azienda nel nostro portfolio, ha vinto il Premio, promosso dall’omonima Fondazione svizzera, che viene assegnato ogni anno a due ricercatori nel campo della medicina.

Continua a leggere