DATA:

21 Dicembre 2015

[:it]FINAEST.COM è l’online boutique dove trovare prodotti di alta qualità, dall’estetica eccellente e rigorosamente Made in Italy, realizzati sia da rinominati marchi storici italiani che da giovani designer emergenti.

Il progetto è nato nel 2013 dalla mente di un giovane imprenditore italiano, Luca Gianmaria Catalano, che volendo combinare tradizione ed innovazione, ha deciso di intraprendere questo importante progetto restando nel Paese che ama, fondando così una boutique online con l’obiettivo di valorizzare e promuovere l’Italia all’estero, attraverso la sua artigianalità e creatività.

I mercati di riferimento di FINAEST.COM sono: USA (25%), Italia (18%), UK (10%), Germania (10%), Francia (8%) e Australia (8%) per un fatturato del 2014 di 150.000 € prevalentemente attraverso marketing organico e WOM. Nel 2015 ci si aspetta di chiudere il fatturato sopra i 200.000 € anche grazie all’investimento del Club degli Investitori con valutazione FINAEST di oltre 1 milione di euro.

Dopo quasi due anni e mezzo dal lancio del progetto il fondatore, Luca Gianmaria Catalano, crede fortemente che lo sviluppo offline è uno step imprescindibile per valorizzare e far percepire al massimo la qualità dei prodotti presenti sulla piattaforma e veicolare al meglio un’idea imprenditoriale come quella che si cela dietro FINAEST.COM, che ha come scopo quello di arrivare ad essere un punto di riferimento dell’artigianalità e craftmanship italiana.

Catalano è certo che un giusto connubio tra offline e online è determinante in un’ottica di valorizzazione dell’artigianalità e di sviluppo di volumi di vendita importanti.

A giugno 2015 si presenta la prima occasione per sviluppare il progetto in una delle aree più promettenti in fatto di crescita per i prossimi anni: il Medio Oriente, anche e soprattutto in vista di Expo 2020.

La sfida di FINAEST.COM è quella di aprire a Dicembre 2015 il primo flagship store nell’ Emirato di Sharjah per poi sviluppare tutto il canale mediorientale in partnership con l’ente governativo Shurooq, il quale si occupa dello sviluppo economico dell’Emirato di Sharjah

Catalano, per poter muovere i primi passi all’interno dell’economia del Middle East, ha creato un società con Marwab Al Sarkal, figura di rilievo dell’ente governativo che patrocina l’Emirato di Sharjah, il quale aiuterà FINAEST.COM per tutto quello che concerne l’operatività e lo sviluppo del marketing e ITC in Medio Oriente.

La flagship boutique sorgerà nell’area più esclusiva dell’Emirato di Sharjah, ovvero nel Souq Al Shanasiyah che è stato completamente riqualificato e modernizzato grazie all’emiro Sultan III bin Muhammad al-Qasimi. Questa boutique sarà la prima degli Emirati: nei piani dell’azienda vi è difatti l’intenzione di espandersi ulteriormente nel Middle East.

Inoltre a metà dicembre del 2015 FINAEST aprirà un secondo spazio offline, questa volta in Italia e nello specifico a Torino in via Della Rocca.[:]

Articoli correlati

L’aumento di capitale è stato sottoscritto dagli investitori della community della piattaforma Doorway, dai membri di IAG e dal Club degli Investitori. La startup mira allo sviluppo dei suoi progetti […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori sostiene la proposta di don Luca Peyron, Direttore della Pastorale universitaria e coordinatore del servizio per l’Apostolato Digitale dell’Arcidiocesi di Torino per ospitare il centro di […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori completa il suo primo investimento negli USA, secondo investimento estero in meno di 12 mesi Evergreen produrrà radiofarmaci teragnostici avviando la produzione in uno stabilimento nel […]

Continua a leggere

Business Angels Europe, una delle principali associazioni di business angel in Europa, intervista Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori. Durante l’intervista, Giancarlo ha parlato della nascita del Club, della principali strategie […]

Continua a leggere