DATA:

11 Dicembre 2017

[:it]Il Club degli Investitori, il più grande network regionale di business angel in Italia con sede in Piemonte, ha investito 500 mila euro in Sfera, società agricola innovativa che ha l’obiettivo di costruzione di serre di grandi dimensioni altamente tecnologiche per la produzione e la commercializzazione di ortaggi coltivati con metodi idroponici.

Fondata da Luigi Galimberti nel 2016, Sfera utilizza sapientemente terra, acqua ed energia per migliorare la qualità e la sicurezza, sia dei prodotti che delle condizioni di lavoro del personale. La coltivazione idroponica permette di ottenere numerosi vantaggi rispetto ai metodi tradizionali: il consumo di acqua è ridotto fino al 90% grazie all’irrigazione a goccia, la produzione è di 40 kg di prodotto per metro quadrato, vengono creati nuovi posti di lavoro nelle aree che ospitano le serre e il consumatore avrà a disposizione un prodotto di qualità organolettica superiore.

Il primo a credere in questo progetto innovativo è stato Oltre Venture, fondo di venture capital italiano focalizzato su iniziative imprenditoriali con alto valore di innovazione sociale, che ha messo a disposizione un primo seed del valore di 150 mila euro e ha poi guidato un aumento di capitale di 7 milioni di euro. A questi si sono aggiunti 11,4 milioni di euro da Bancaimpresa, l’istituto di credito per aziende del Gruppo Iccrea.

 

 [:]

Articoli correlati

Torino, 8 aprile 2019 – Pubblicato su www.italiantechweek.org il programma ufficiale della Italian Tech Week, la quattro giorni di futuro che si terrà a Torino dal 25 al 28 giugno […]

Continua a leggere

L’operazione è uno dei maggiori round di venture capital ad oggi in Italia

Continua a leggere

Un’opportunità per favorire l’espansione dell’azienda nel portfolio del Club degli Investitori verso il mercato statunitense.

Continua a leggere

L’Agenzia spaziale europea (ESA) ha assegnato alla società nel portfolio del Club un contratto GSTP (General Support Technology Program) per lo “sviluppo di un distributore di CubeSat in orbita”.

Continua a leggere