DATA:

5 dicembre 2017

[:it]

Il presidente di FCA e di EXOR, John Elkann, è entrato a far parte del Club degli Investitori, il più grande network regionale di business angel In Italia, composto da imprenditori che investono direttamente in quote di partecipazione di startup o di piccole imprese innovative ad elevato potenziale di crescita. L’ingresso di Elkann nel Club è stato ufficializzato al termine dell’assemblea annuale dei soci del Club, cha ha sede presso il Talent Garden Fondazione Agnelli di Torino.
L’ingresso nel Club ha offerto a John Elkann l’occasione per fare il punto sui progetti sostenuti dalla Fondazione Agnelli per promuovere il talento imprenditoriale dei giovani e per aiutare le idee di impresa a svilupparsi rapidamente.
Il Presidente del Club Giancarlo Rocchietti ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti che John Elkann abbia deciso di far parte del Club. Questo dimostra che siamo una delle più dinamiche realtà a supporto delle nuove imprese innovative del nostro paese”.
John Elkann ha commentato: “Sono felice di iniziare questa collaborazione con il Club degli Investitori, che negli ultimi anni è cresciuto fino a diventare un solido punto di riferimento nel panorama imprenditoriale torinese e del nostro Paese. Unire le forze con i soggetti istituzionali e privati della nostra area che favoriscono lo sviluppo di imprese innovative è fondamentale: sono queste complementarità, insieme a partnership internazionali di alto livello, che possono davvero fare la differenza, creando nel tempo un sistema territoriale dinamico e ricco di opportunità.”

[:]

Articoli correlati

Presentati ieri i dati sul mercato italiano del private equity e venture capital del primo semestre 2018.

Continua a leggere

Tra i relatori, Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori.

Continua a leggere

I finanziamenti all’economia reale: oggi sulle pagine de Il Sole 24 Ore si parla anche di noi.

Continua a leggere

In seguito al lancio del satellite dimostrativo di Astrocast nel 2018, la missione InOrbit NOW rilascerà in orbita il terzo lotto di satelliti, raggiungendo, in caso di successo, dodici veicoli operativi.

Continua a leggere