DATA:

22 Marzo 2017

[:it]Valentina Ferrero ha intervistato Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori per Diario Innovazione:

Tante startup (all’apposita sezione del registro delle imprese siamo a quota 7mila), tanti incubatori e acceleratori (ce ne sono oltre un centinaio, ridotti a 38 quelli certificati dalle recenti disposizioni del MISE) e pochissimi venture capital (in Italia sono a malapena 5). Sarà forse questo il motivo per cui, nel nostro Paese, le startup stentano a decollare per mancanza di fondi? Non esattamente. Perchè, a conti fatti, siamo una nazione dove la ricchezza pro capite è piuttosto alta. Potremo fare molto, ma perchè continuiamo a essere considerati il fanalino di coda del sistema innovativo globale? Ne abbiamo parlato con il Giancarlo Rocchietti presidente de Il Club degli Investitori, network di business angels piemontese.

Clicca qui per leggere l’articolo completo[:]

Articoli correlati

L’aumento di capitale è stato sottoscritto dagli investitori della community della piattaforma Doorway, dai membri di IAG e dal Club degli Investitori. La startup mira allo sviluppo dei suoi progetti […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori sostiene la proposta di don Luca Peyron, Direttore della Pastorale universitaria e coordinatore del servizio per l’Apostolato Digitale dell’Arcidiocesi di Torino per ospitare il centro di […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori completa il suo primo investimento negli USA, secondo investimento estero in meno di 12 mesi Evergreen produrrà radiofarmaci teragnostici avviando la produzione in uno stabilimento nel […]

Continua a leggere

Business Angels Europe, una delle principali associazioni di business angel in Europa, intervista Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori. Durante l’intervista, Giancarlo ha parlato della nascita del Club, della principali strategie […]

Continua a leggere