DATA:

19 Aprile 2018

[:it]Directa Plus conferma il successo dell’impiego di Grafysorber®, il prodotto a base di fogli di grafene già utilizzato nelle emergenze ambientali, nel settore dell’Oil&Gas.

Dopo aver annunciato, poche settimane fa, l’accordo con Sartec (società del gruppo Saras) per sviluppare un sistema industriale continuo per il trattamento delle acque di processo contaminate da petrolio, l’azienda produttrice di grafene rende noti i risultati positivi dei field test condotti con OMV Petrom, una tra le più grandi società dell’Oil&Gas dell’Europa meridionale.

In questo caso Grafysorber® ha dimostrato la capacità di rimuovere con grande efficacia gli idrocarburi dalle acque di produzione dei pozzi petroliferi, in modo che queste possano venire nuovamente iniettate per l’estrazione di petrolio: Grafysorber® è infatti in grado di ridurre la concentrazione di idrocarburi petroliferi nelle acque di produzione fino a meno di 0,5 ppm.

I field test hanno mostrato come la soluzione individuata sia performante sia con alte che con basse concentrazioni di idrocarburi, in tempi rapidi e con l’impiego di una minima quantità di Grafysorber®, riutilizzabile fino a quattro o cinque volte. Una soluzione attenta quindi anche alla sosteniblità ambientale, sia perché genera quantità di rifiuti molto ridotte, sia perché il materiale impiegato è composto al 100% da carbonio, senza l’uso di additivi chimici o plastiche, ed è prodotto esso stesso in modo sostenibile.

“I test condotti con OMV Petrom confermano ulteriormente il grande potenziale di Grafysorber® nella decontaminazione delle acque da idrocarburi, non solo in situazioni di emergenza, ma anche impiegato all’interno di processi industriali. Siamo convinti che questa soluzione possa portare un grande contributo a uno dei maggiori problemi delle aziende dell’Oil&Gas, quello ambientale”, commenta Giulio Cesareo, fondatore e CEO di Directa Plus.

 

 

 

 

 

“Poter decontaminare in modo rapido e poco costoso le acque di produzione dagli idrocarburi è un grande passo avanti per la sostenibilità: ed è questa la direzione in cui intendiamo continuare ad impegnarci. I prossimi passi in questo campo saranno l’avvio di una seconda fase di test con OMV Petrom, per arrivare all’impiego sistematico di Grafysorber®, nei loro processi e il lancio sul mercato, nel tempo più breve possibile , del sistema di trattamento delle acque di processo sviluppato con Sartec”, sottolinea Cesareo.[:]

Articoli correlati

Torino, 8 aprile 2019 – Pubblicato su www.italiantechweek.org il programma ufficiale della Italian Tech Week, la quattro giorni di futuro che si terrà a Torino dal 25 al 28 giugno […]

Continua a leggere

L’operazione è uno dei maggiori round di venture capital ad oggi in Italia

Continua a leggere

Un’opportunità per favorire l’espansione dell’azienda nel portfolio del Club degli Investitori verso il mercato statunitense.

Continua a leggere

L’Agenzia spaziale europea (ESA) ha assegnato alla società nel portfolio del Club un contratto GSTP (General Support Technology Program) per lo “sviluppo di un distributore di CubeSat in orbita”.

Continua a leggere