DATA:

28 Agosto 2017

[:it]Articolo tratto da startupitalia.eu:

Paola Bonomo, socio di IAG (principale network di business angels in Italia), ha vinto il premio europeo di Business Angel donna dell’anno. Il riconoscimento le è stato conferito a Berlino dal ministro federale dell’economia Brigitte Zypries che presiedeva la giuria del “Golden Aurora Award”, composta da investitori e personaggi di rilievo del mondo dell’innovazione.

“Sono molto contenta di questo riconoscimento – ha raccontato a StartupItalia! Paola Bonomo – alla fase finale siamo arrivate in sette donne rappresentanti di molti paesi europei  e tutte le concorrenti potevano contare su un profilo di alto livello. Si tratta di un riconoscimento importante e che mi aiuterà anche portare avanti alcuni progetti che mi stanno molto a cuore”.

La candidatura di Paola Bonomo, come ci ha raccontato lei stessa, è stata proposta  da Luigi Amati, a capo del BAE da pochi mesi (ne avevamo parlato qui), e che condivide con Bonomo l’idea che il ruolo del Business Angel debba superare i confini nazionali: “Credo molto nella collaborazione cross border – spiega Bonomo – quando un’opportunità di business è scalabile non ha senso parlare di confini. Bisogna adottare una visione internazionale proprio come hanno sottolineato anche le altre finaliste al premio”.

Il riconoscimento di Berlino va ad aggiungersi a quello ricevuto poco più di un mese fa quando a inizio luglio era stata nominata business Angel dell’anno anche a livello nazionale dal Club degli Investitori di Torino. “Credo che un premio al femminile sia un bel segnale per l’Italia e per l’Europa. Nel settore in cui lavoro ci sono ancora troppe poche donne, e poche sono le occasioni per riconoscere il lavoro svolto”.

Clicca qui per continuare a leggere.

 [:]

Articoli correlati

L’operazione è uno dei maggiori round di #venturecapital ad oggi in #Italia.

Continua a leggere

Un’opportunità per favorire l’espansione dell’azienda nel portfolio del Club degli Investitori verso il mercato statunitense.

Continua a leggere

L’Agenzia spaziale europea (ESA) ha assegnato alla società nel portfolio del Club un contratto GSTP (General Support Technology Program) per lo “sviluppo di un distributore di CubeSat in orbita”.

Continua a leggere

La piattaforma di video content creation potrà rafforzare il team, continuare lo sviluppo tech e puntare a nuovi mercati.

Continua a leggere