DATA:

16 Gennaio 2019

Articolo tratto da askanews.it:

Sarà più semplice entrare nelle case vacanza, con un self check-in tutto digitale. Vikey ha inventato una soluzione per digitalizzare il check-in, usando un’applicazione sugli smartphone.

Come spiega l’amministratore delegato Luca Bernardoni: “Vikey nasce dall’esigenza di uno dei nostri soci, che gestisce una quarantina di appartamenti qui su Roma. Questi appartamenti vengono affittati su Airbnb, su Booking, su HomeAway e tutte queste piattaforme. Il problema più complicato da risolvere per questo nostro socio era il discorso del check-in, cioè andare fisicamente ad accogliere l’ospite, dargli le chiavi di casa e farlo entrare dentro l’appartamento”.

L’idea è stata di affidarsi alla tecnologia, per gestire l’arrivo degli ospiti da remoto. “Vikey risolve proprio a questo problema – sottolinea il Ceo – e lo risolve con una tecnologia che viene installata dentro l’appartamento, quindi solo dentro casa e non richiede nessuna approvazione condominiale. E che cosa fa? Permette all’ospite di aprire sia il portone del palazzo sia la porta di casa direttamente tramite una app. Questa è la nostra soluzione, che da una parte snellisce tutto ciò che riguarda i costi di gestione perchè non c’è più una persona che deve andare lì fisicamente ad aprire, e dall’altra parte rende un servizio per l’ospite molto più flessibile e molto più veloce per entrare dentro l’appartamento”.

La startup ha chiuso un round di investimento di oltre 500mila euro guidato da Italian angels for growth (Iag) e Club degli investitori (Cdi), cui hanno partecipato la stessa LVenture e alcuni business angel di Angel partner group (Apg). E ora la società guarda al futuro con obiettivi ambiziosi.

“Dopo l’ultimo round di investimento – aggiunge Bernardoni – cercheremo di raggiungere nel mercato italiano circa tremila appartamenti, tutti gestiti tramite Vikey. Abbiamo una crescita costante di circa il 15% mese per mese. E oltre a questo cercheremo di aprire nuovi mercati in Europa, specialmente in Spagna e in Francia”.

Articoli correlati

L’aumento di capitale è stato sottoscritto dagli investitori della community della piattaforma Doorway, dai membri di IAG e dal Club degli Investitori. La startup mira allo sviluppo dei suoi progetti […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori sostiene la proposta di don Luca Peyron, Direttore della Pastorale universitaria e coordinatore del servizio per l’Apostolato Digitale dell’Arcidiocesi di Torino per ospitare il centro di […]

Continua a leggere

Il Club degli Investitori completa il suo primo investimento negli USA, secondo investimento estero in meno di 12 mesi Evergreen produrrà radiofarmaci teragnostici avviando la produzione in uno stabilimento nel […]

Continua a leggere

Business Angels Europe, una delle principali associazioni di business angel in Europa, intervista Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori. Durante l’intervista, Giancarlo ha parlato della nascita del Club, della principali strategie […]

Continua a leggere